La Biblioteca

Il Libro d’Ore Torriani è custodito gelosamente nella Biblioteca del Castello di Chantilly, un bellissimo maniero situato nel Nord della Francia, a una cinquantina di chilometri da Parigi. Circondato da un immenso giardino, il castello, passato dagli Orgemont ai Montmorency e poi ai Condè, pervenne per eredità nel 1830 a Henri d’Orléans, Duca d’Aumale (1822-1897), il quale lo lasciò in legato all’Institut de France con l’obbligo di aprire al pubblico il Musèe Condè.

bib6
Il Castello di Chantilly
bib7
L’interno della
biblioteca
bib8
Le Très Riches Heures
del Duca di Berry

Oltre a numerose opere d’arte di pregio inestimabile (tra cui un dipinto di Raffaello), il duca ereditò anche la splendida biblioteca del castello, comprendente una raccolta di circa ottocento manoscritti a cui altri ne aggiunse personalmente grazie a una serie di intelligenti acquisizioni.
Tra queste, il meraviglioso codice delle Très Riches Heures del Duca de Berry, miniato dai fratelli Limbourg e Jean Colombe, le quaranta miniature di Jean Fouquet per il Libro d’Ore di Etienne Chevalier, e il Salterio della regina Ingeborg di Danimarca, degli inizi del XIII secolo.